Skip to main content

Luciano Spalletti

Luciano Spalletti ha ufficialmente comunicato la lista dei 26 giocatori che rappresenteranno l’Italia agli Europei 2024 in Germania. Questo torneo sarà cruciale per gli Azzurri, che esordiranno contro l’Albania il 15 giugno nel gruppo B, per poi affrontare Spagna e Croazia.

Esclusioni Rilevanti

Tra le decisioni più discusse, troviamo l’esclusione di Ivan Provedel, portiere della Lazio, che ha lasciato spazio a Gianluigi Donnarumma, Alex Meret e Guglielmo Vicario. Samuele Ricci del Torino è stato tagliato in favore di Nicolò Fagioli della Juventus, mentre Riccardo Orsolini del Bologna non è stato incluso tra gli attaccanti.

La Lista dei Convocati

Ecco la lista completa dei 26 convocati:

Portieri:

  • Gianluigi Donnarumma (PSG)
  • Alex Meret (Napoli)
  • Guglielmo Vicario (Tottenham)

Difensori:

  • Alessandro Bastoni (Inter)
  • Raoul Bellanova (Torino)
  • Alessandro Buongiorno (Torino)
  • Andrea Cambiaso (Bologna)
  • Matteo Darmian (Inter)
  • Giovanni Di Lorenzo (Napoli)
  • Federico Dimarco (Inter)
  • Federico Gatti (Juventus)
  • Gianluca Mancini (Roma)

Centrocampisti:

  • Nicolò Barella (Inter)
  • Bryan Cristante (Roma)
  • Nicolò Fagioli (Juventus)
  • Michael Folorunsho (Bari)
  • Davide Frattesi (Inter)
  • Jorginho (Arsenal)
  • Lorenzo Pellegrini (Roma)

Attaccanti:

  • Federico Chiesa (Juventus)
  • Stephan El Shaarawy (Roma)
  • Giacomo Raspadori (Napoli)
  • Mateo Retegui (Genoa)
  • Gianluca Scamacca (Atalanta)
  • Mattia Zaccagni (Lazio)

Analisi delle Scelte di Spalletti

Le scelte di Spalletti riflettono una strategia mirata a bilanciare esperienza e gioventù, con un occhio di riguardo alla versatilità dei giocatori. La decisione di escludere Provedel può essere vista come un segnale di fiducia nei confronti di Donnarumma, Meret e Vicario, considerati capaci di garantire sicurezza tra i pali.

In difesa, la presenza di giovani come Bellanova e Buongiorno accanto a veterani come Darmian e Di Lorenzo suggerisce un mix tra energia e affidabilità. Anche a centrocampo, la varietà di profili scelti, da Jorginho a Frattesi, mostra l’intenzione di avere opzioni per diverse situazioni tattiche.

Aspettative per il Torneo

L’Italia si presenta agli Europei con grandi aspettative. Dopo la vittoria agli Europei del 2020, gli Azzurri vogliono confermare il loro status di élite del calcio europeo. La fase a gironi sarà un banco di prova importante, con la Spagna come avversario più temibile. Tuttavia, partite contro Albania e Croazia non possono essere sottovalutate.

Spalletti spera di vedere una squadra aggressiva e propositiva, in grado di imporre il proprio gioco. La presenza di attaccanti come Chiesa, Scamacca e Zaccagni offre garanzie in fase offensiva, mentre a centrocampo l’esperienza di Jorginho e la dinamicità di Barella saranno fondamentali per il controllo del gioco.

Focus sui Singoli Giocatori

Federico Chiesa: Dopo una stagione altalenante con la Juventus, Chiesa è pronto a ritrovare la forma migliore e a essere decisivo per l’Italia. La sua velocità e il suo dribbling potrebbero essere armi letali contro le difese avversarie.

Gianluca Scamacca: Attaccante potente e abile nel gioco aereo, Scamacca avrà il compito di finalizzare le azioni offensive. La sua capacità di giocare spalle alla porta e di creare spazi per i compagni sarà cruciale.

Davide Frattesi: Centrocampista con grande capacità di inserimento e visione di gioco, Frattesi può essere una sorpresa positiva. La sua abilità nel pressing e nel recupero palla darà equilibrio alla squadra.

Sfide e Opportunità

Uno degli aspetti più interessanti sarà vedere come Spalletti gestirà la pressione di un grande torneo internazionale. La preparazione fisica e mentale dei giocatori sarà fondamentale, così come la capacità di adattarsi a diverse situazioni di gioco.

La sfida contro la Spagna sarà un indicatore chiave delle reali possibilità dell’Italia nel torneo. Una prestazione convincente contro una delle favorite potrebbe dare slancio e fiducia per le partite successive. La gestione delle energie durante la fase a gironi sarà altrettanto cruciale per arrivare al meglio alla fase a eliminazione diretta.

Conclusione

Gli Europei 2024 rappresentano un’opportunità unica per l’Italia di confermare la propria crescita e solidità a livello internazionale. Le scelte di Spalletti, le qualità individuali dei giocatori e la capacità di fare gruppo saranno determinanti per il successo degli Azzurri. I tifosi italiani possono guardare con fiducia e speranza al torneo, aspettandosi grandi emozioni e, possibilmente, nuovi trionfi.