Skip to main content
3832939 77891708 2560 1440

Foto Eurosport



Il Mondiale per Club è uno degli eventi calcistici più attesi del 2025. Tuttavia, recenti dichiarazioni di Carlo Ancelotti hanno gettato un’ombra sull’evento, suggerendo un possibile boicottaggio da parte dei principali club europei. Inter e Juventus, tra i rappresentanti italiani, potrebbero subire gravi perdite economiche se il torneo venisse annullato.

Le Parole di Ancelotti

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, ha dichiarato apertamente che il suo club, insieme ad altre grandi squadre, potrebbe rifiutare di partecipare al Mondiale per Club. Le sue parole sono state chiare: “La Fifa se lo scorda, calciatori e club non parteciperanno a quel torneo. Una partita sola del Real Madrid vale 20 milioni e la FIFA vuole darci quella cifra per tutta la coppa. Negativo. Come noi altri club rifiuteranno l’invito.”

Queste dichiarazioni sono un campanello d’allarme per la FIFA e per i club coinvolti, poiché riflettono il malcontento diffuso tra i calciatori e i dirigenti riguardo a un calendario già sovraccarico.

Il Calendario e le Preoccupazioni dei Club

Il Mondiale per Club dovrebbe tenersi nell’estate del 2025, dal 15 giugno al 13 luglio, negli Stati Uniti. Questo torneo vedrebbe la partecipazione di 32 squadre da tutto il mondo, tra cui Inter e Juventus per l’Italia. Tuttavia, i club sono preoccupati per l’impatto di un ulteriore impegno su una stagione già intensa.

Le preoccupazioni riguardano sia l’aspetto fisico dei giocatori, già sottoposti a ritmi serrati, sia l’aspetto economico. I club europei, infatti, ritengono che la ricompensa offerta dalla FIFA non sia adeguata rispetto agli introiti che potrebbero ottenere partecipando a competizioni nazionali ed europee di maggiore rilevanza.

Le Potenziali Perdite Economiche

Il Mondiale per Club dovrebbe generare un giro d’affari di circa 4 miliardi di euro, con ogni club partecipante che incasserebbe tra i 15 e i 20 milioni di euro. Tuttavia, queste cifre sono già state ridotte rispetto alle stime iniziali che parlavano di 50 milioni di euro per club.

Per Inter e Juventus, la mancata partecipazione significherebbe rinunciare a una somma considerevole. Oltre ai premi diretti, ci sarebbero ulteriori perdite derivanti da diritti televisivi, sponsorizzazioni e accordi di marketing. L’impatto si estenderebbe anche ai social media, con una diminuzione della visibilità e dell’engagement dei tifosi.

L’Inter

Per l’Inter, che sta vivendo una fase di rinascita sotto la guida di Simone Inzaghi, la partecipazione al Mondiale per Club rappresenterebbe un’opportunità di consolidare il proprio brand a livello internazionale. La squadra nerazzurra, dopo aver conquistato la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, punta a ritornare ai vertici del calcio europeo e mondiale.

La cancellazione del torneo sarebbe un duro colpo per le casse del club, che sta cercando di riequilibrare i conti dopo anni di difficoltà economiche. Inoltre, perdere l’opportunità di competere contro le migliori squadre del mondo potrebbe avere ripercussioni anche sul morale della squadra e sull’attrattività del club per futuri investimenti e trasferimenti.

La Juventus

Anche per la Juventus, la mancata partecipazione al Mondiale per Club sarebbe un grave danno. Il club bianconero, che ha dominato la Serie A negli ultimi anni, sta cercando di rinnovarsi e di rilanciare le proprie ambizioni internazionali. La possibilità di competere in un torneo di così alto livello rappresenterebbe un’importante vetrina per i giocatori e una fonte di prestigio per la società.

Le perdite economiche per la Juventus sarebbero significative, considerando anche i recenti investimenti per rinforzare la squadra. Inoltre, l’assenza da una competizione così prestigiosa potrebbe influenzare negativamente il valore del brand Juventus e la capacità del club di attrarre nuovi sponsor e partnership commerciali.

Le Prospettive Future

L’incertezza sul futuro del Mondiale per Club richiede una riflessione approfondita da parte della FIFA e dei club coinvolti. La possibilità di un boicottaggio da parte delle principali squadre europee potrebbe spingere la FIFA a rivedere il formato e le condizioni economiche del torneo.

Una soluzione potrebbe essere quella di aumentare i premi per i club partecipanti, rendendo il torneo più attrattivo dal punto di vista finanziario. Inoltre, una maggiore collaborazione con le leghe nazionali e internazionali potrebbe aiutare a trovare un compromesso sul calendario, evitando di sovraccaricare i giocatori.

Conclusione

Il Mondiale per Club rappresenta un’opportunità unica per i club di tutto il mondo, ma le attuali condizioni economiche e il calendario sovraffollato potrebbero mettere a rischio la sua realizzazione. Per Inter e Juventus, la mancata partecipazione significherebbe rinunciare a importanti introiti economici e a un’occasione di prestigio internazionale.

La FIFA dovrà lavorare a stretto contatto con i club e le leghe per trovare una soluzione che soddisfi tutte le parti coinvolte, garantendo al tempo stesso un torneo di alto livello che rispetti le esigenze dei giocatori e dei club. Solo così il Mondiale per Club potrà diventare un evento di successo, capace di attirare l’interesse e l’entusiasmo di tifosi e sponsor a livello globale.